“Povero me, flâneur chiuso in casa” – La Stampa

Il 9 marzo mi telefona Pietro, l’ottimo libraio del “Trittico” di via San Vittore, dove vado spesso anche perché è vicino a casa. Mi dice che gli sono arrivate le copie del mio nuovo romanzo, La vita docile, e così vado a ringraziarlo per l’informazione e me ne ritorno a casa. Il giorno dopo inizia il blocco che ben conosciamo e dunque le librerie restano chiuse, pur facendo, almeno “Il Trittico”, consegne su ordinazione a domicilio. Penso però alla circostanza, alla coincidenza sfortunata dell’uscita del mio libro giusto il giorno in cui…

Read More

L’amore ai tempi del coronavirus, le domande dei lettori – La Stampa

L’amore ai tempi del coronavirus, il tema trattato nella rubrica “Amore non è solo amare” dalla dott.sa Valeria Randone, psicologa specializzata in sessuologia clinica, ha ricevute molte attenzioni e domande da parte dei lettori. Ne abbiamo selezionate tre a cui abbiamo dato una risposta:  DOMANDA: Salve, ci sarebbero anche le coppie non conviventi ed il cui massimo grado di tecnologia è il telefono… Gentile Lettore,ha perfettamente ragione, non tutti hanno accesso ai nuovi presidi tecnologici che aiutano a lenire la distanza. Ci sono altri strumenti per arrivare al cuore di chi…

Read More

Azzolina: “Torneremo a scuola se ci saranno le condizioni. Per la maturità membri interni e presidente esterno” – La Stampa

“Voglio ribadire con chiarezza un aspetto fondamentale, si tornerà a scuola se e quando, sulla base di quanto stabilito dalle autorità sanitarie, le condizioni lo consentiranno”. Così  il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, nell’informativa sulla prosecuzione dell’anno scolastico nell’Aula del Senato. “Tuttavia – ha aggiunto – il servizio di istruzione è un servizio pubblico essenziale, costituzionalmente garantito. Per questo abbiamo subito sollecitato l’attivazione di forme di didattica a distanza con l’obiettivo di garantire il diritto allo studio ma anche e soprattutto la vicinanza ai nostri studenti e alle nostre famiglie. E’ una scelta, a…

Read More

Il papà di Dylan Dog: state a casa

«Restate in casa dobbiamo fare tutti la nostra parte. Anche senza sintomi possiamo essere infetti»: anche lo scrittore e fumettista Tiziano Sclavi, il creatore di Dylan Dog, con un video messaggio fa appello ai suoi tanti fan della serie a fumetti di maggior successo di sempre. «Faccio fatica ad apparire in video – dice l’artista citando la moglie Cristina come cameramen – faccio eccezione per ringraziare i sanitari, quei medici e infermieri martiri. Sono a casa nel mio studio – aggiunge con una panoramica dell’ambiente –  è un gran casino qui,…

Read More

Edoardo Pesce: “Ecco come sono diventato Albertone”

 Per Edoardo Pesce entrare e uscire da un personaggio è essenzialmente una questione di peso specifico: grasso-magro, magro-grasso. E di tempi. Per il resto uno dei nostri attori più talentuosi del panorama internazionale, problemi non ne ha. Per diventare Alberto Sordi nel film tv “Permette? Alberto Sordi”, una coproduzione RaiFiction-Ocean Producions, in onda in prima visione martedì su Rai1 che si concentra sull’Albertone giovane e non ancora famoso, Pesce ha dovuto sfilarsi i panni di Brusca indossati per “Il cacciatore”. Invertiti i piani di produzione e’ stato tutto un rincorrere…

Read More

Si ferma il calendario Pirelli. Lo rivedremo nel 2022

Un comunicato stringato annuncia che per il 2021 si ferma il progett del calendario Pirelli, il mitico «The Cal” ormai una sorta di oscar della fotografia d’autore ma anche un’analisi dei costui e della bellezza che cambia. « Pirelli, alla luce dell’attuale emergenza Covid-19, ha deciso di annullare la realizzazione e il lancio del Calendario Pirelli 2021», annuncia  il vice presidente esecutivo e amministratore delegato, Marco Tronchetti Provera Tronchetti. »Il progetto The Cal, nell’ambito delle iniziative già intraprese dalla società, donerà 100mila euro a favore della lotta e della ricerca contro il coronavirus.“E’…

Read More

Coronavirus, la ministra Azzolina: la chiusura delle scuole diventa a tempo indeterminato

Scuole e Università non riapriranno il 3 aprile. «Penso si andrà nella direzione che ha detto il presidente Conte di prorogare la data» dice oggi la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina su SkyTg24. E aggiunge: «In questi giorni cruciali per capire l’andamento del contagio invito tutti alla massima responsabilità». E così, dopo un primo e un secondo rinvio, il governo sembra adesso scegliere la strada della prudenza. Inutile, anzi controproducente, fissare un termine preciso per il rientro degli alunni nelle aule.  si crede che il ministro dell’Istruzione possa chiudere le scuole, Il…

Read More

Roberto Vecchioni: ​“Promuovete tutti i ragazzi. Questa lezione ci migliorerà”

Roberto Vecchioni, la domanda è all’ex professore e non all’artista. Ha saputo che, forse, le scuole saranno chiuse ben oltre il 3 aprile? Addirittura c’è chi paventa la possibilità che l’anno scolastico finisca qui. Se lo sarebbe mai immaginato? «Un particolare che hanno notato in pochi, ma non è secondario che la scuola non è fatta solo di libri e interrogazioni ma di compagni con cui parlare e professori da ascoltare, la scuola è vita e non telematica e se succederà quello che pare, tutto ciò mancherà terribilmente ai ragazzi.…

Read More

Le scuole rischiano di non riaprire. Studenti preoccupati per la maturità

Le scuole hanno perso anche l’ultima certezza in questo navigare a vista che è diventata la vita quotidiana: non si rientrerà il 3 aprile ma in un imprecisato futuro. Lo aveva fatto capire il premier Giuseppe Conte, lo ha confermato ieri la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. Di sicuro al ministero dell’Istruzione sono al lavoro ma le risposte ai dubbi semplicemente non esistono, sostiene la ministra. «Credo che si andrà nella direzione già detta dal presidente Conte di prorogare la data del 3 aprile per la riapertura delle scuole. Quando riapriranno?…

Read More

Scuola verso la maturità leggera. Azzolina punta al rientro a inizio maggio, altrimenti si farà un esame a distanza

Non si tornerà a scuola il 3 aprile. Nella migliore delle ipotesi si rientrerà un mese dopo, lunedì 4 maggio. Era questo lo scenario più probabile su cui erano concentrati al Miur nella giornata di ieri prima del nuovo bollettino con l’aggiornamento dell’andamento della malattia. Nello scenario 4 maggio ci sarebbe il tempo per fare concludere in modo valido l’anno scolastico a tutti gli studenti anche se con una valutazione che terrebbe conto dell’eccezionalità della situazione. Non ci sarebbe il tempo invece di mettere in grado il mezzo milione di…

Read More