Guerra in Siria, appello bipartisan tutto femminile per il popolo curdo

«Non parlateci più di valori occidentali se non sapete difendere il popolo curdo»: parte in rete un appello tutto al femminile de Le Contemporanee per fermare la guerra nel Rojava. Lo lanciano giornaliste, scrittrici, studiose e donne dell’associazionismo ma anche artiste e donne dello spettacolo sollecitando adesioni, anche in vista di una manifestazione a Roma che potrebbe tenersi la prossima settimana.  Il nuovo conflitto, spiegano le promotrici, scuote le coscienze femminili in modo speciale “perché siamo tutte consapevoli che è sotto attacco una enclave culturale unica in quell’area, che rispetta la parità femminile e…

Read More

La vita tossica dei pescatori di Maracaibo

Nel bacino del lago di Maracaibo ci sono tra i più grandi e antichi campi petroliferi del Venezuela. Sarebbe meglio dire, c’erano. Come racconta il reporter Rodrigo Adb – premio Pulitzer nel 2013 per la copertura della guerra civile in Siria – in un drammatico reportage realizzato per Associated Press, ora il greggio riaffiora tra centinaia di piattaforme arrugginite e condutture incrinate dal tempo e dall’incuria. TUTTE LE FOTO Le rive sono maleodoranti, annerite e appiccicose, ricolme di immondizia. Tossiche. Ma la comunità di pescatori di granchi che da decenni…

Read More

I terroristi dell’Isis adesso esultano: “Le bombe turche ci ridanno la libertà”

La bomba dell’Isis si chiama Al-Hol e si trova nella provincia di Hasakah, a pochi chilometri dal confine con l’Iraq. È un pezzo di califfato sopravvissuto alla distruzione del califfato, annunciata proprio dai combattenti curdi lo scorso 23 marzo. Cinque anni di guerra terrificante, costata 11 mila caduti e decine di migliaia di feriti per riconquistare Raqqa e tutto il Nord-Est della Siria, il cuore del regno di Abu Bakr al-Baghdadi assieme a Mosul. A marzo gli irriducibili dello Stato islamico si sono asserragliati in un ultimo fortino, la sconosciuta…

Read More

Erdogan ricatta l’Ue: “Pronti a mandare milioni di profughi”

Prima dell’alba di ieri i commando delle forze speciali turche sono penetrati in territorio siriano da quattro punti diversi, due vicino alla città di Tall Abyad e due vicino a Ras al-Ayn, le località che mercoledì erano state martellate dall’aviazione e dall’artiglieria. Oltre il confine le cellule dei combattenti arabi alleati di Ankara hanno preso il controllo dei check-point attorno a una mezza dozzina di villaggi, per aprire la strada all’accerchiamento delle cittadine. I bulldozer hanno demolito parti del muro che corre lungo la frontiera per far entrare i primi…

Read More

Morto Harold Bloom, il critico letterario del “Canone occidentale”

NEW YORK. Harold Bloom, considerato uno dei più famosi critici letterari statunitensi e noto al grande pubblico quando nel 1994 pubblicò “The Western Canon” mettendo al centro la superiorità di autori bianchi e maschi come Shakespeare, Chaucer e Kafka, è morto in un ospedale di New Haven a 89 anni. La morte è stata confermata dalla moglie, Jeanne Bloom, secondo cui ancora giovedì Harold aveva fatto lezione a Yale. I suoi libri – inconsueto per un accademico – erano finiti sulla lista dei bestseller: tra questi “The Book of J” del 1990 in cui, sfidando le…

Read More

Calvino oggi avrebbe compiuto 96 anni: “Niente social, amo nascondermi”

Italo Calvino nacque il 15 ottobre del 1923 a Santiago de las Vegas, a Cuba, da genitori italiani. Oggi sarebbe stato il suo compleanno. Per ricordare lo scrittore ripubblichiamo qui due pezzi, usciti su La Stampa: un colloquio immaginario con il narratore e i trent’anni di “lezioni americane”. – Calvino: “Niente social, amo nascondermi” ERNESTO FERRERO –  I trent’anni di “Lezioni americane”, le idee di Calvino per il nuovo millennio RITA ITALIANO

Read More

Le storie di territorio de La Stampa alla Scuola Superiore di Catania

CATANIA. «Il futuro dei giornali esiste, ma passa attraverso il cambiamento». Riccardo Terzi, responsabile delle relazioni strategiche con l’editoria di Google Italia, è intervenuto al Workshop «Il Giornalismo che verrà» alla Scuola Superiore di Catania, dedicato in particolare attenzione all’informazione locale e alle trasformazioni della rivoluzione digitale. «Ci vuole una formula che unisca i contenuti e l’algoritmo: non è così facile, perché i due mondi spesso non si parlano. Oggi, grazie alla rete, le aziende possono conoscere perfettamente il profilo dei consumatori, i giornali invece non sempre conoscono i loro lettori. Quello che…

Read More

Diversamente gelosi. Spionaggio amoroso tra chat e stati di Whatsapp

Un cuore lampeggiante e impertinente appare dentro una chat. Un numero di cellulare, presumibilmente anonimo, affolla il cellulare del partner amato. Cambiamenti sospetti di stato e foto ammiccanti abbelliscono Whatsapp. Per non parlare di Instagram e le sue storie. Ed ecco che scatta l’allarme gelosia. Un buco attanaglia la mente e le viscere. La razionalità lascia pericolosamente il posto all’impulsività: pessima consigliera che annebbia la mente, e corrode il cuore e le mucose gastriche. Il sospetto si insinua dappertutto, cammina sotto pelle sino a creare un solco invisibile di sofferenza.…

Read More

Artiglieria e raid di F-16, Erdogan attacca i curdi. Trump: “Cattiva idea”

Con i primi, massicci raid aerei è cominciata ieri l’operazione Sorgente di pace, la resa dei conti fra la Turchia di Erdogan e i curdi siriani delle Ypg. Gli F-16 hanno colpito le città al confine di Tall Abyad e Ras al-Ayn, e poi più in profondità ad Ain al-Issa, dove fra l’altro è presente una base americana. L’azione è stata coordinata con Washington, in quanto lo spazio aereo è, in quella zona, controllato dai jet statunitensi. La Nato, preavvertita, ha invitato i turchi alla «moderazione», ma non si è…

Read More

Siria, parte il negoziato per la pace

Dopo quasi 5 anni di guerra, 300 mila morti, oltre 4 milioni di profughi e altri 7,6 milioni di sfollati interni, il 18 dicembre 2015 i leader mondiali raggiungono all’Onu l’accordo per la transizione politica in Siria. Il Paese ormai è un campo di battaglia e lo Stato islamico controlla quasi metà del territorio. Sul terreno si fronteggiano truppe di Assad (sostenute da Hezbollah libanesi, milizie sciite e russi), diversi gruppi islamisti (tra cui Isis e Al Nusra) e combattenti curdi. Nei cieli la situazione è ancora più complicata. Sulla…

Read More