Basket Nba: Lakers implacabili in trasferta, ai Nets il derby di New York aspettando Harden


WASHINGTON – Settima vittoria lontano dallo Staples Center. I Los Angeles Lakers non saranno la macchina semi-perfetta della passata stagione, ma si confermano la miglior franchigia della Lega con un record di 10 vittorie e 3 sconfitte (tutte in casa). LeBron James e compagni travolgono gli Oklahoma City Thunder (5-6) per 128-99. Il Prescelto brilla con un bottino personale di 26 punti 7 assist e 6 rimbalzi, seguito da Montrezl Harrell con 21 e da Anthony Davis con 18. Senza Al Horford, tenuto a riposo, per la formazione di casa è dura tenere il ritmo dei californiani che chiudono col 46% da tre, con ben 9 giocatori ad aver messo a segno almeno una tripla.

Basket Nba: Houston cede Harden a Brooklyn, trio di star con Durant e Irving




I Nets il derby di New York aspettando Harden

I Brooklyn Nets (7-6) festeggiano l’arrivo (non ancora ufficiale) di James Harden vincendo il derby della “Grande Mela” contro i New York Knicks (5-7): nonostante la presenza di soli nove uomini in roster, gli ospiti si impongono al Madison Square Garden per 116-109. Aspettando di vedere in campo i nuovi “big three”, i Nets si godono un Kevin Durant da 26 punti. Non c’è Kyrie Irving, ancora assente ingiustificato. Nessun problema per la franchigia “più piccola” di New York che domina i Knicks in un terzo quarto praticamente perfetto in cui gli uomini di Steve Nash sfiorano il muro del +20. I padroni di casa non basta il solito Julius Randle (30 punti, 5 assist e 7 rimbalzi) a tratti devastante.

Doncic trascina Dallas, i Clippers stendono i Pelicans

Luka Doncic guida i Dallas Mavericks (6-4) al successo nell’impianto dei Charlotte Hornets (6-6): i texani si impongono per 104-93 e lo sloveno lascia il segno con 34 punti, 13 rimbalzi e 9 assist in 35′ di impiego. Buone notizie anche da Porzingis, rientrato con 16 punti e 4 rimbalzi. Vittoria anche per i Los Angeles Clippers (8-4): 111-106 sui New Orleans Pelicans (4-6) con 28 punti all’attivo per Kawhi Leonard e 27 per Paul George. Per il team di Stan Van Gundy, che si consola con la prova maiuscola di Nickeil Alexander-Walker (37 punti), si tratta del quarto ko di fila con l’azzurro Nicolo’ Melli in campo per quasi venti minuti di partita (3 punti, 3 rimbalzi e un assist per lui).

Luka Doncic e James Johnson (Dallas) (afp)

Antetokounmpo super, Lillard è tornato a spingere

Ventesima tripla doppia in carriera per Giannis Antetokounmpo che con 22 punti, 10 rimbalzi e 10 assist trascina Milwaukee (8-4) all’affermazione esterna contro i Detroit Pistons (2-9). I Bucks, nonostante il finale di 110-101 possa far pensare a una gara equilibrata, hanno letteralmente dominato archiviando il match già nel primo quarto, dilagando nella ripresa col massimo vantaggio di 21 lunghezze. Portland (7-4) sbanca Sacramento 132-126. A stendere i Kings (5-7) uno strepitoso Damian Lillard, tornato a martellare come nei giorni migliori. Dame segna 40 punti e 13 assist, coadiuvato da McCollum con 28 punti e 10 assist: entrambi in doppia cifra. è la prima volta che accade in questa stagione.

Memphis sbanca Minneapolis

Chiude il quadro il successo a Minneapolis dei Memphis Grizzlies (5-6) che si impongono 118-107 conquistando la terza vittoria di fila. Gli ospiti dominano l’ultimo quarto (38-17) con Valanciunas in serata smagliante: 24 punti, 16 rimbalzi e 2 stoppate. I T-wolves (3-8) si confermano la peggior squadra della Western Conferece. Rinviate due gare per mancanza del numero minimo di giocatori (8) da scrivere a referto: Washington Wizards-Utah Jazz e Phoenix Suns-Atlanta Hawks.

I risultati

Charlotte Hornets-Dallas Mavericks 93-104, Detroit Pistons-Milwaukee Bucks 101-110, Washington Wizards-Utah Jazz rinviata, New York Knicks-Brooklyn Nets 109-116, Minnesota Timberwolves-Memphis Grizzlies 107-118, Oklahoma City Thunder-Los Angels Lakers 99-128, Phoenix Suns-Atlanta Hawks rinviata, Los Angeles Clippers-New Orleans Pelicans 111-106, Sacramento Kings-Portland Trail Blazers 126-132.

Related posts

Lascia un commento