Bosso: “Il mio salto oltre il destino. Così il parkour mi ha salvato”


Dal disagio sociale nella periferia di Napoli alla Nazionale: “Potevo fare una brutta fine, ora aiuto i ragazzi di strada e sogno i Giochi”

È saltato fuori da una vita che sentiva non appartenergli, un’acrobazia che gli ha permesso di cambiare strada. Antonio Bosso ora ha 25 anni e, grazie al parkour, ha cambiato il suo destino: ora sta aiutando tanti altri ragazzi a uscire da situazioni di disagio sociale.

Related posts

Lascia un commento