ATP Finals, Nadal in semifinale: battuto Tsitsipas


Il campione in carica Tsitsipas si è dovuto arrendere allo spagnolo in due ore e cinque minuti: sabato sfiederà Medvedev, mentre l’altra sfida vedrà vedrà Thiem fronteggiare uno tra Zverev e Djokovic

Al termine di una partita durissima per intensità e per energie mentali spese, Rafael Nadal ha ottenuto la qualificazione alle semifinali del Masters battendo nel match decisivo il greco Stefanos Tsitsipas, campione in carica, per 6-4 4-6 6-2 in 2 ore e 5 minuti. Sabato Nadal sfiderà il russo Daniil Medvedev mentre l’altra semifinale la giocheranno Dominic Thiem e il vincente della sfida di domani tra Novak Djokovic e Alexander Zverev. Primo gioco della partita per il greco che fa tutto lui: prima sbaglia con il rovescio, poi mette a segno due sventagliate di dritto e infine chiude con una palla corta di rovescio molto delicata che lascia Nadal fermo. Lo spagnolo risponde con la combinazione pallacorta e pallonetto, poi due prime vincenti e infine l’errore del greco per l’uno pari. Tsitsipas tiene bene anche il secondo turno di battuta, Nadal si supera con due spettacolari dritti vincenti a inizio del quarto game che tiene con sicurezza. La partita fila liscia tra vincenti e grandi giocate, ma non decolla del tutto, troppo ancorata ai turni di battuta.

LA SVOLTA

—  

La svolta avviene nel settimo game quando Tsitispas regala due punti a Nadal che si porta veloce sul 15-40, pronto a giocarsi due palle break. Lo spagnolo manca la prima non tenendo in campo la risposta e anche la seconda, impotente di fronte agli smash del greco che infila 4 punti di fila per il 4-3. Sul 4 pari Nadal si fa ancora più aggressivo e arriva per la terza volta alla balla break dopo con l’errore di rovescio di Tsitsipas. Il greco perde le staffe, commette doppio fallo e manda lo spagnolo a servire per il set sul 5-4. Con il terzo ace della partita Rafa arriva al set point e con un altro ace chiude il primo set in 41 minuti mettendo un piede in semifinale. Con un cross stretto di rovescio dall’altissimo coefficiente di difficoltà, Tsitsipas annulla una palla break anche nel primo game del secondo set e a fatica tiene il primo turno di battuta del secondo set con un rovescio lungolinea al salto. Nadal è sempre perfetto e costringe il greco a sudare freddo anche nel settimo game del secondo set che Tsitsipas porta a casa a fatica. Ancora una coppia di ace per Nadal che raggiunge il rivale sul 4 pari. In 9 turni di battuta lo spagnolo ha ceduto appena 7 punti e ora è costretto a servire sotto sul 4-5 per rimanere nel set. Per sfatare la statistica, Tsitsipas va a segno con una spettacolare risposta e poi si porta sullo 0-30 chiamando a rete Rafa. Lo spagnolo dimezza lo svantaggio nel suo primo momento difficile del match con una prima al centro. Ma sul 15-30 Rafa, chiamato ancora a rete, non controlla la stop volley di rovescio e offre al greco le prime due palle break del match. Rafa non sbaglia uno smash difficile e annulla la prima delle due palle break, ma sulla seconda opportunità commette doppio fallo e la partita approda al terzo set. Un doppio fallo e un dritto sul nastro di Tsitsipas, concedono a Rafa due preziose palla break nel primo game del terzo set. Il greco si rilassa e sbaglia ancora con il dritto. Ma Tsitsipas reagisce subito, Nadal si fa trovare impreparato e la gara torna in perfetto equilibrio. Con una veronica spettacolare di Rafa e uno smash in rete del greco, Nadal volo 0-40 e poi si riporta avanti un break quando Tsitsipas spedisce in corridoio un rovescio incrociato. Lo spagnolo conferma il break per il 3-1, poi sul 4-2 arriva a conquistarsi altre due palle break contro uno Tsitsipas che pare non avere più tante energie. Il greco crolla, spara in tribuna in dritto anomalo e Nadal arriva a servire per il match avanti 5-2. Rafa manca il primo match point ma chiude al secondo schiantando il greco con l’ultimo rovescio vincente dell’incontro. Per Rafa è la sesta qualificazioni alle semifinali del Masters, l’unico torneo importate che manca alla sua collezione.

Related posts

Lascia un commento