Lamborghini Super Trofeo a Spa: vittoria in gara 2 per Nemoto e Kangas. Incidente terribile per Guzman


Doppietta a sorpresa per il team VS Racing, che vince dopo l’interruzione di gara a seguito del contatto fra Cecotto, Gilardoni e Guzman

Soddisfazione per il team del forlivese Vincenzo Sospiri: ha dominato in Gara 2 sul circuito belga, con la vittoria della Lamborghini Huràcan Super Trofeo Evo n.6 con l’equipaggio composto da Yuki Nemoto e Olli Kangas e la seconda posizione di Basz-Lewandowski. Una gara che sembrava destinata ad esser vinta dalla vettura n.16 guidata da Karol Basz, partito in pole e al comando per quasi tutta la gara. Dietro di lui, c’era Stoneman, che, dopo aver vinto la battaglia per il secondo posto contro Weering e Liddy, cercava di accorciare le distanze in classifica dal leader Gilardoni. Ma è stata la safety car a stabilire un nuovo ordine, dopo un incidente di Keserovic al rettilineo di Kemmel. Così, all’apertura della pit window ha avuto la meglio la vettura n.6, tornata per prima in pista, con Nemoto al volante. Lewandowski, che aveva sostituito Basz, si è trovato in seconda posizione e ci è rimasto fino alla bandiera rossa.

Gara interrotta

—  

Weekend da dimenticare per Raul Guzman. Il pilota messicano era in sesta posizione nel rettilineo precedente all’Eau Rouge, quando alla sua destra c’è stato un contatto fra Cecotto e Gilardoni. La Huràcan di Gilardoni, attualmente primo in classifica con l’Oregon Team, è rimasta agganciata a quella di Cecotto finendo contro Guzman e spingendolo con violenza contro le barriere. L’impatto è stato violentissimo: auto e barriere sono andate distrutte. È stata esposta la bandiera rossa e Guzman è stato soccorso immediatamente: se l’è cavata con la frattura di una tibia. Un’ulteriore prova degli altissimi standard di sicurezza della Huràcan Super Trofeo Evo. La rimozione dei detriti e la sostituzione delle barriere ha ritardato la partenza della 24 Ore di Spa, che quest’anno ospita 56 vetture GT3, tra cui otto Lamborghini e sei Ferrari.

La classifica

—  

Kevin Gilardoni, uno dei protagonisti dell’incidente, rimane primo in classifica Pro. Con il secondo posto di oggi, Karol Basz e Andrzej Lewandowski conquistano il titolo ProAm. Ma il campionato non è finito: dopo Spa infatti sarà la volta del quinto round, che si svolgerà al Paul Ricard nel weekend tra il 13 e il 15 novembre.

Related posts

Lascia un commento