Hamilton: ‘Che pole, ogni giro sempre più veloce’. Verstappen: ‘Divertente se piove’


L’inglese dedica all’attore scomparso Chadwick Boseman la grande prestazione: “Triste notizia, è una luce che non dimenticheremo”. L’olandese in agguato: “Il meteo può essere un fattore”

“È stata una pole importante per me, mi sono svegliato leggendo la triste notizia della morte di Chadwick Boseman per quello che ha fa, è stata una luce brillante che non dimenticheremo mai”. Così Lewis Hamilton al termine delle qualifiche del GP del Belgio, dove ha conquistato la sesta pole in carriera su questo tracciato. “Ho studiato quello che potevo fare, sono state sessioni un po’ confuse. Non non siamo forti nel primo e secondo settore ma in quello centrale. Ho fatto un giro sempre più veloce, non è semplice su questa pista sfruttare la vettura al meglio ogni volta, e penso di non aver commesso neanche un errore in questo giro. Nel Q3 il primo tentativo è stato perfetto, non pensavo di poterlo battere ancora” ha concluso.

Bottas: “Avrò le mie chance”

—  

Domani sarà al suo fianco ancora una vota Valtteri Bottas, a conferma della qualità delle Mercedes: “Non mi infastidisce troppo aver mancato la pole – ha detto il finlandese – la seconda posizione qui è buona. Vorrò provarci in chiave vittoria, il primo giro è una grande opportunità, ma so già che ne avrò diverse durante la gara. Alla curva 1 non riuscivo a riscaldare bene le gomme – spiega il finlandese al traguardo – nel secondo tentativo sono riuscito a migliorare un po’ di più”.

Max pronto a graffiare

—  

I due della Mercedes dovranno però guardarsi dal solito temibile Max Verstappen, capace di insidiare Bottas, rimasto davanti per pochi millesimi: “Finora è stato un weekend positivo per noi con il terzo posto così vicino a Bottas – ha detto l’olandese – nel complesso posso essere soddisfatto, il giro è stato buono, mi è mancata un po’ di energia. Ho trovato il modo migliore per fare un giro veloce. Se guardiamo alla differenza rispetto a Hamilton, non penso che potremo recuperare quel distacco neanche con la pioggia. Il meteo può essere un fattore – sottolinea l’olandese al traguardo – potrebbe rendere la gara più divertente e dare un po’ di confusione”.

Related posts

Lascia un commento