Hamilton: ‘Bella pole, ma che caldo, conterà il via’. Bottas: ‘In partenza lotterò’


L’inglese ancora davanti a tutti: “Ho lavorato fino a tardi coi meccanici, bisognerà gestire bene le gomme”. Verstappen: “Terzo era il massimo, ora spero di pressare le Mercedes”

Lewis Hamilton si gode la pole 92 della carriera. L’inglese anche oggi ha segnato il miglior tempo in qualifica e dato vita a un bel duello con Valtteri Bottas, l’unico che, insieme al caldo, ha impensierito il campione del mondo: “L’estate qui fa caldo. Fisicamente è dura, soprattutto in qualifica. Il dazio che paghi a livello fisico è alto e anche le gomme faticano di più, come quando devi raffreddarle – ha detto Lewis – nel mio secondo giro pensavo di poter migliorare il tempo ma non è stato così. Ho fatto degli errori. Il primo è stato discreto ma alla fine è stato sufficiente per la pole. I ragazzi hanno fatto un lavoro eccezionale”.

Stress in frenata

—  

Hamilton racconta di una grande lavoro dietro a questo risultato: “Stiamo costantemente imparando – ha detto – sono stato qui con i ragazzi fino alle dieci di sera per vedere tutti i dati e capire dove migliorare, soprattutto in ottica gara visto che la Red Bull è super veloce. Problemi? A livello fisico. C’è tantissimo stress in frenata, anche in curva soprattutto con il collo. Con il caldo bisogna stare attenti a non far surriscaldare le gomme. Per il bilanciamento c’è parecchio vento anche qui. Ci sono raffiche con il vento in faccia a curva 1 e invece in coda a curva 4. Devi capire – come spingere e dove spingere. Trovare il limite senza perdere il controllo della macchina. Partiamo dalla posizione migliore ma è difficile vincere qui dalla pole, cercherò di partire nel modo migliore possibile”.

Parla Bottas

—  

Bottas ha ancora una volta reso difficile la vita a Hamilton sul giro secco: “Complimenti a Lewis, ha fatto un giro migliore del mio, soprattutto nel terzo settore – ha detto il finlandese – per me non è stato sufficiente, comunque un ottimo risultato per il team. La gara? Penso di poter battere Hamilton in partenza, i long run dimostrano che ho il passo. Lotterò per superarlo”.

Max in agguato

—  

Terzo incomodo, ancora una volta, è Max Verstappen: “Sono contento, era il massimo che potevamo fare – ha detto l’olandese della Red Bull – siamo stati abbastanza competitivi tutto il weekend. In gara speriamo di essere più vicini, ma ogni giorno è diverso e vedremo. Spero di mettere pressione alla Mercedes, so che è difficile superare qui ma farò di tutto per rendere loro la vita difficile” ha aggiunto.

Related posts

Lascia un commento