Ferrari verso Montmelò, Resta: ‘Vettel avrà un nuovo telaio’


Seb e Leclerc curiosi si vedere come sarà correre sulla pista catalana con le annunciate temperature elevatissime: “Sarà decisiva le gestione delle gomme”

Il caldo come fattore determinante in funzione del degrado gomme. La curiosità di capire come sarà correre sulla pista che i piloti conoscono meglio di tutte in condizioni climatiche e metereologiche tanto diverse da quelle che si riscontrano abitualmente nei test (due ani fa nevicava…). E soprattutto il nuovo telaio per Sebastian Vettel. La Ferrari si avvicina al Montmelò e al GP di Spagna, e questi sono i temi. Con lo stesso Vettel speranzoso di avere un assetto diverso da quello che tanto lo ha messo in difficoltà a Silverstone.

Vettel: “Evitare l’usura gomme”

—  

“Quando arrivi a Barcellona sai già che sarà una gara nella quale a fare la differenza saranno i dettagli”, ha spiegato Vettel. “Tanto le squadre che i piloti conoscono benissimo questo tracciato ed è per questo che fin dalle prove libere del venerdì si comincerà a lavorare su regolazioni minime. E’ un circuito molto diverso da quello di Silverstone e sono curioso di capire quali sensazioni mi trasmetterà la macchina. Ci aspettiamo temperature molto elevate e sarà dunque importante trovare un assetto che ci permetta di avere una buona velocità senza che l’usura delle gomme sia eccessiva”.

Leclerc: “Come in Inghilterra…”

—  

E sulle gomme insiste anche Charles Leclerc. Che sottolinea l’importanza delle qualifiche. E ribadisce la centralità del tema usura degli pneumatici da lu molto ben limitata domenica scorsa in Inghilterra. “La pista di Barcellona è un grande classico. Ogni anno ci percorriamo tantissimi chilometri durante i test e quindi possiamo dire che non ha segreti. In questa stagione, tuttavia, ci troviamo a girare su questa pista in piena estate e sarà interessante vedere come si comporterà la nostra vettura con molto caldo. Come già nelle due corse di Silverstone credo che sarà fondamentale gestire al meglio le gomme, aspetto sul quale ho svolto molto lavoro che in Inghilterra ha dato i suoi frutti. Sarà importante non sbagliare nulla in qualifica e poi cercare di massimizzare la performance della vettura in configurazione gara”.

Cardile: “Nuovo telaio per Seb”

—  

Il Responsabile Ingegneria Telaio Simone Resta fa un’analisi comparativa, partendo dalle difficoltà che la SF1000 aveva già trovato sul circuito catalano ai test di febbraio. Ribadendo come le alte temperature influiranno sull’esito del fine settimana di tutti i team. “Arriviamo a Barcellona consapevoli che non sarà certamente un weekend facile per la Scuderia Ferrari, considerato quello che abbiamo visto nello scorso febbraio. Detto questo, nelle cinque gare fin qui disputate abbiamo lavorato tanto per cercare di migliorare il livello di prestazione della vettura e tirarne fuori tutto il potenziale. Troveremo ovviamente condizioni meteorologiche ben diverse, con temperature dell’asfalto previste ampiamente sopra i 40°C: sarà un fattore importante soprattutto per il rendimento degli pneumatici, come si è visto nelle ultime due gare disputate a Silverstone. La SF1000 non presenterà aggiornamenti, ci sarà invece una novità per quanto riguarda i telai a disposizione dei piloti. Infatti, abbiamo deciso di sostituire quello di Sebastian dopo che nella consueta analisi fatta alla fine del secondo weekend di Silverstone si è evidenziata una piccola anomalia causata da un violento passaggio su un cordolo: nulla di particolarmente rilevante in termini di prestazione ma non c’erano motivi per non procedere in questo senso”.

Related posts

Lascia un commento