Piloti virtuali Ferrari: l’adrenalina a colpi di joystick


David Tonizza, iridato nel 2019, e Enzo Bonito sono i due driver del Ferrari Hublot Esports team nel Mondiale virtuale. Ma non chiamateli videogiocatori: “Ci alleniamo 8 ore al giorno e sogniamo di guidare una macchina vera”

Dal nostro inviato Giulio Di Feo

A Maranello non è che c’è la Ferrari, la vivi. Davanti al museo Ferrari, che viene dopo gli stabilimenti Ferrari dove si arriva da una rotonda con un monumento dedicato alla Ferrari, ci sono i noleggi che fanno provare la Ferrari, l’istituto tecnico Ferrari, pochi metri avanti c’è un negozio di modellismo con l’insegna simile a quella Ferrari e nella vetrina è pieno di modellini di Ferrari. E nei bar non si parla d’altro che di Ferrari. Nulla di inaspettato, il cuore rosso batte qui da novant’anni, però a pensarci è singolare che ci si svolga anche l’unica attività Ferrari che potrebbe essere teoricamente svolta ovunque. Perché il cavallino in pista suda, ma in campo virtuale è rampante: ha un uomo sul trono del mondiale piloti e punta senza mezzi termini a quello costruttori.

Related posts

Lascia un commento