Genoa, l’agenda di Pandev: salvezza, poi Europeo


A quasi 37 anni, il macedone è settimo tra i giocatori di movimento più anziani del campionato. E al suo talento sono appese due squadre…

Più longevi di Goran Pandev, in questa Serie A, esclusi i portieri ci sono solo 6 giocatori di movimento : Ibra, Floccari, Bruno Alves, Palacio, Ribery e Quagliarella. Poi l’attaccante macedone del Genoa, che non finisce mai di stupire.

Eterno Goran

—  

Pandev non si ferma mai. L’attaccante genoano compirà 37 anni il 27 luglio prossimo, e dopo il gol di domenica scorsa a Udine è diventato il miglior marcatore stagionale rossoblù (8 gol), oltre che il giocatore più presente in campionato (26 gare giocate) della rosa di Nicola. L’idea originaria era quella di chiudere con il Genoa alla fine di questo campionato, magari con il passaporto per il primo storico Europeo con la maglia della sua Macedonia. Tutto slittato al 2021, compreso il decisivo spareggio contro il Kosovo che ancora attende la sua nazionale. E allora, dire sì alla proposta di rinnovo per un’altra stagione da parte del presidente Enrico Preziosi è stata questione di un attimo. L’obiettivo primario rimane ora la salvezza del Genoa, poi Pandev inizierà a pensare al futuro. Anche se già adesso la stagione in corso è da mettere in bacheca per lui. Che non segnava così tanto dai tempi della sua avventura con la Lazio, undici anni fa, quando arrivò a quota 9.

Il faro (dentro e fuori dal campo)

—  

Questione di testa e di motivazioni, innanzitutto. Ma pure di carisma. Dal 2015 ad oggi, Pandev ha vissuto nel Genoa molti momenti complicati, uscendone sempre da leader e da guida del gruppo. L’ultima volta l’anno scorso, quando pilotò il Genoa verso una complicata salvezza. Una situazione in tutto simile a quella che il macedone sta vivendo adesso, soprattutto dopo un lockdown che pare avere tolto alla squadra di Nicola tante certezze del suo recente passato.

Related posts

Lascia un commento