Ryanair prepara un’offerta per AirItaly


DALL’INVIATO A OLBIA. Cercavano un partner e non erano riusciti a trovarlo. Ma ora alla porta di AirItaly bussa Ryanair: suona il campanello senza essere stata invitata, la compagnia irlandese, e propone un salvagente per il vettore sardo-qatariota che rischia di essere liquidato nel giro di qualche mese. La mossa di Ryanair ora spariglia le carte e costringe i due soci di maggioranza di AirItaly a rivedere le loro posizioni, se non altro perché l’assenza di un nuovo investitore era stata presentata come la motivazione che aveva portato alla decisione di avviare la liquidazione improvvisa. 

I dipendenti di Air Italy: “Pronti a fare gesti eclatanti pur di conservare il nostro lavoro”

Quale sia la proposta della low cost ancora non è chiaro, di certo c’è che domani mattina saranno i rappresentanti degli irlandesi ad annunciare quanto siano disposti a investire per entrare a far parte della moribonda AirItaly. Da capire, prima di tutto, quali saranno le condizioni necessarie per concludere questo affare, né se l’offerta economica possa essere sufficiente a ripianare i debiti o almeno a convincere gli altri azionisti a ricapitalizzare e di conseguenza salvare il vettore fondato dall’Aga Khan. 

Qui a Olbia la notizia arriva mentre i lavoratori organizzano la mobilitazione e attendono il sostegno del governo e della regione per evitare la fine della compagnia. Anche il ministero dei Trasporti auspicava il blocco della procedura della liquidazione e l’intervento di Ryanair potrebbe fermare l’iter. Se non altro per avviare una trattativa. A svelare qualcosa di più sull’interesse degli irlandesi, domani, saranno David O’Brien e Chiara Ravara, chief commercial officer e head of sales&marketing della compagnia low cost irlandese.

Intanto si moltiplicano le iniziative per riproteggere i passeggeri AirItaly, con easyJet che propone una tariffa fissa e la stessa  Ryanair che ha lanciato delle “tariffe di salvataggio” sui voli nazionali da/per Cagliari, Catania, Lamezia, Milano Bergamo, Milano Malpensa, Napoli e Palermo, nonché sulle rotte internazionali da Milano Bergamo a Londra Stansted e Londra Southend.

!function(f,b,e,v,n,t,s)
{if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod?
n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};
if(!f._fbq)f._fbq=n;n.push=n;n.loaded=!0;n.version=’2.0′;
n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0;
t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];
s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,’script’,
‘https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js’);

fbq(‘init’, ‘1990342634566805’);
fbq(‘track’, ‘PageView’);

fbq(‘track’, ‘ViewContent’);

Related posts

Lascia un commento