Libia, Haftar bombarda la scuola militare di Tripoli: “Decine di morti”

È di almeno 28 studenti morti e 18 feriti il bilancio provvisorio di un bombardamento aereo delle forze del generale Khalifa Haftar sul Collegio militare di Tripoli. Lo rende noto su Twitter l’operazione «Vulcano di rabbia» del governo di Tripoli, pubblicando anche le foto e un filmato dei momenti successivi al raid, con ambulanze sul luogo e persone in preda al panico. Altre fonti non verificate parlano di una quarantina di morti mentre le forze del generale Haftar sostengono di aver causato almeno 70 vittime. «In risposta al bombardamento turco» compiuto «all’alba,…

Read More

La Serie A è tornata “mangiallenatori”? Già 9 tecnici cacciati: è record! – La Gazzetta dello Sport

Non succedeva dal 2009. Da Spalletti (Roma) a Gasperini (Inter), da Montella (Milan) a Conte (Juve), ecco gli esoneri più fragorosi avvenuti prima di gennaio nelle ultime stagioni Lorenzo Franculli 4 gennaio – 22:51 – Milano C’erano una volta Moratti e Zamparini, due “storici” patron con la fama di “mangia allenatori”. Con loro, ma non erano gli unici, le panchine scottavano. Sempre. Ma quei “tempi” di Serie A pare che stiano tornando. Domani alle 18 contro il Sassuolo, Davide Nicola siederà per la sua prima volta sulla panchina del Genoa.…

Read More

In Turchia – Il Galatasaray piomba su Godin: Muslera prova a convincerlo

04 gennaio 2020 – 22:51 Voci di mercato provenienti dalla Turchia con il difensore nerazzurro protagonista Si fanno insistenti le voci su un possibile addio di Diego Godin all’Inter. Le ultime indiscrezioni su una potenziale separazione tra il club nerazzurro e il difensore uruguaiano arrivano dalla Turchia, dove si parla di un forte interesse del Galatasaray per l’ex Atletico Madrid. A spingere per questa possibilità sarebbe soprattutto Fernando Muslera, ex portiere della Lazio e a Istanbul dal 2011. Muslera, compagno di Nazionale di Godin, starebbe cercando, secondo la testata hurriyet.com.tr,…

Read More

Basket Serie A: gli anticipi della 17a giornata – La Gazzetta dello Sport

Se la Virtus non vincesse a Trento, la Dinamo, vincente a Pistoia, chiuderà in testa il girone d’andata. La Leonessa rimonta negli ultimi minuti e batte la Reyer Brescia batte Venezia e chiude al terzo posto il girone d’andata: settimo successo consecutivo tra campionato e coppa per la squadra lombarda che insegue per 38’ la Reyer affondando la zampata decisiva nei minuti finali. Brutta gara quella del palaLeonessaA2A, condizionata percentuali al tiro molto basse: Venezia sovrasta fisicamente Brescia, senza Silins ed Horton, ma nonostante vantaggi di 8/10 punti non riesce…

Read More

Clementino nei guai: la polizia indaga per istigazione al consumo di droga

SALERNO. Gli agenti del commissariato di Polizia di Nocera Inferiore (Salerno) stanno indagando in merito ad alcune frasi pronunciate dal rapper Clementino durante il concerto di Capodanno tenuto in piazza Diaz a Nocera Inferiore. L’attenzione degli investigatori è puntata su alcune parole ambigue che potrebbero far pensare a un’istigazione all’uso di sostanze stupefacenti. Dal palco, inoltre, sono state lanciate delle bustine contenenti filtri e cartine. Episodi di cui è stata informata in via preliminare la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore che attende di conoscere l’esito degli approfondimenti avviati dalla Polizia.…

Read More

Matteo, la tesi su CR7 ecco perchè: “Volevo qualcosa che trattasse la Juve e ho scelto CR7. Alla proclamazione la folla ha esultato come lui”

di Fabio Marzano TORINO – In questi giorni di sosta le maggiori attenzioni sono state rivolte tutte sul mercato di riparazione dove, sono stati registrati grossi colpi, almeno per quanto riguarda le big del nostro campionato, con la Juve che ha soffiato in extremis le prestazioni di Kulusevski all’Inter e con il Milan che, ha riportato Zlatan Ibrahimovic in Italia. Ma c’è stato tempo anche un episodio molto particolare che è accaduto qualche giorno fa, quando il fenomeno della Juventus CR7, firmava una tesi di un laureando che aveva scelto…

Read More

Settimana super corta, l’80% dei nostri lettori dice sì: “Ma non deve promuovere lavoro nero e furberie”

TORINO. Aumenta la produttività sul lavoro e si ha più tempo da dedicare a famiglia e alle proprie passioni oppure si rischia di condannare l’Italia a una decrescita infelice, prestando il fianco a precariato, lavoro nero e alla concorrenza dell’Asia? La settimana super corta, proposta dalla premier finlandese Sanna Marin, 34 anni, la più giovane leader di un Paese, fa discutere anche in Italia e diventa un vero e proprio dilemma. È giusto? È sostenibile lavorare 4 giorni alla settimana per sei ore al giorno a parità di stipendio? Secondo…

Read More