UniCredit con Sace Simest per internazionalizzazione Pmi italiane


UniCredit e Sace Simest uniscono le forze per l’internazionalizzazione delle Pmi italiane. Il gruppo bancario di piazza Gae Aulenti e il polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP hanno firmato oggi un accordo per accelerare l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese tricolore, con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente il settore dell’e-commerce che in Italia a fine 2018 ha raggiunto un valore di 10,3 miliardi di euro, con un incremento rispetto al 2017 di 1,1 miliardi (+12%).

Da oggi, si legge nella nota, le imprese clienti di UniCredit che hanno sottoscritto un contratto Easy Export, potranno affidarsi ai professionisti Sace Simest e a un network di 200 corrispondenti e negoziatori locali, diffusi in tutto il mondo, per poter accedere anche ai nuovi servizi di assicurazione del credito estero e di recupero crediti sui mercati internazionali che permetteranno alle aziende di avere una soluzione più rapida e qualificata per la gestione delle loro relazioni con le controparti internazionali.

Grazie ad un accordo in esclusiva con il Gruppo Alibaba, il big asiatico dell’e-commerce e, le aziende clienti di UniCredit con Easy Export hanno accesso ad Alibaba.com, con un presidio in 190 paesi nel mondo e con oltre 160 milioni di operatori registrati, usufruendo di servizi di internet banking e digitali per raggiungere la clientela internazionale attraverso un servizio di vendita personalizzato, distintivo e fornito nella lingua preferita dal cliente. Una opportunità importante dal momento che l’e-commerce B2B è atteso raggiungere un fatturato mondiale di 12 trilioni di dollari al 2020, con una crescita media del 10% negli ultimi 8 anni.



Related posts

Lascia un commento