Un 20enne romano vince i Mondiali di memoria: “Ma il mio non è un dono, basta allenarsi”




Related posts

Lascia un commento