“Terrone” all’arbitro: 1 anno di daspo ad allenatore – La Gazzetta dello Sport


L’episodio è accaduto durante una partita di Esordienti in provincia di Pordenone

Un anno di daspo per discriminazione territoriale nei confronti di un arbitro. A ricevere il provvedimento stavolta non è un tifoso, bensì l’allenatore di una squadra di Esordienti (ragazzi di 11 anni) della provincia di Pordenone, impegnata nel weekend a Salice. Secondo quanto accertato dalla Digos, il 42enne, durante la partita, reiterava “numerose condotte verbalmente e materialmente violente, indirizzate sia verso i giovanissimi calciatori in campo, sia a quelli in panchina”, quindi, rivolgendosi ai propri calciatori in panchina, esternava “una frase con discriminazione territoriale nei confronti dell’arbitro”. “Arbitro, sei un terrone”, la frase incriminata.

IL PROVVEDIMENTO

—  

A causa del daspo ricevuto, il mister 42enne ora non avrà accesso ad alcuna manifestazione sportiva e dovrà immediatamente lasciare la guida tecnica della sua formazione. L’arbitro era un dirigente della formazione avversaria, accreditato a dirigere la gara dopo aver svolto uno specifico corso in Federazione.

IL QUESTORE

—  

“Non è certamente edificante che chi dovrebbe avere il compito di assolvere alle funzioni di educatore, insegnando il rispetto delle regole attraverso l’attività sportiva, si trasformi, invece, in un esempio diseducativo, che non si concilia con le aspettative di giovani adolescenti che identificano nell’allenatore di calcio un modello positivo da imitare”, ha commentato il Questore di Pordenone, Marco Odorisio.

Related posts

Lascia un commento