Neonata trovata morta in una borsa vicino a una farmacia nel Fiorentino


Il corpo di una neonata con il cordone ombelicale ancora attaccato, è stato scoperto oggi, martedì 19 novembre, in una borsa abbandonata in via di San Martino a Campi Bisenzio, nel Fiorentino. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.

A ritrovare il corpo di una neonata e non di un feto, come sembrava in un primo momento, intorno alle 11.45, è stato il personale della farmacia comunale Farmapiana che si è accorta della presenza di una borsa abbandonata accanto al raccoglitore dei farmaci. Aprendola hanno trovato il corpo.

La piccola, di carnagione chiara – spigano i carabinieri – era avvolta in una coperta. Il corpo, secondo quanto si è appreso, è privo di lesioni apparenti. Per sapere se la piccola sia stata partorita quando era già morta o se sia deceduta successivamente occorrerà attendere l’esito dell’autopsia, che sarà disposta nelle prossime ore. Sul posto anche la pm Concetta Gintoli che coordinerà le indagini sul. Al vaglio dei carabinieri anche le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza della zona.

“Sono eventi che lasciano basiti e increduli, un’ingiustizia enorme – dice il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi – La neonata che è stata trovata senza vita abbandonata fuori da una delle nostre farmacie comunali è stata un colpo al cuore di tutti, in primis delle farmaciste che l’hanno ritrovata. Le abbraccio come ringrazio gli uomini dell’Arma che sono intervenuti”. “Il comune si farà carico della sepoltura e della cerimonia per renderle, almeno in questo ultimo atto, quella dignità che le è stata tolta”, ha concluso il sindaco. “È Un fatto molto triste che ci Richiama l’attenzione sul fatto che abbiamo realizzato molte cose, ma ancora non sono passate completamente. In toscana è possibile col progetto ‘mamma segreta’ partorire in assoluta sicurezza per la madre e per il bambino negli ospedali pubblici senza avere la preoccupazione di riconoscere il neonato” ricorda l’assessore regionale al diritto alla salute, Stefania Saccardi.  “Vedere una vita appena nata gettata via – sostiene Saccardi – e senza alcuna opportunità è davvero una cosa molto triste, soprattutto se si considera che abbiamo i percorsi più tutelati per la madre e per il bambino anche nel rispetto di chi un figlio non lo vuole tenere, ma lo vuole lasciare. Ci sono tante famiglie che accolgono questi bambini”.
 

Related posts

Lascia un commento